Cos'é il Bridge Chi siamo La Scuola I Tornei I Corsi Gratuiti Under 25
  I nostri Slogan  
E adesso rispondiamo alle domande più frequenti
01) Ma quanto costa il Corso?
02) Visto che a Bridge si gioca in coppia (non lo sapevate?), è necessario presentarsi in due al momento dell'iscrizione?
03) Sono previste età minime o massime per la partecipazione?
04) E' vero che per giocare a Bridge è necessario avere una buona memoria?
05) E' vero che per giocare a Bridge è necessario essere molto intelligenti?
06) Ma riuscirò ad imparare anche iniziando alla mia età?
07) Quanti sono, di solito, i partecipanti ad un singolo Corso? E ci sono più uomini o più donne?
08) Se si perde una lezione, che succede?
09) Alla fine del Corso bisogna iscriversi al Circolo? Come si fa per venire a giocare?
10) Se per caso io diventassi "molto bravo", che cosa ne farete di me?
11) Sono tentato di iscrivermi ma sono un po' titubante. Posso provare una o due lezioni e poi decidere?
12) Allora, se decido, cosa devo fare per iscrivermi?
13) Fino a quando mi posso iscrivere??

D: Ma quanto costa il Corso? (in assoluto la domanda più gettonata).
R: Solo 60 euro per le 9 lezioni.
La quota comprende l’iscrizione, le lezioni ed esercitazioni, il manuale e gli spazi di gioco concordati.
I giovani fino a 25 anni (ah, beati loro!) possono invece iscriversi al corso dedicato gratuito di cui si parla nella pagina specifica (Corsi Gratuiti Under 25). E’ inoltre possibile stipulare convenzioni specifiche con Aziende, Enti, Associazioni e Gruppi  in genere, per  almeno 8 persone.

D: Visto che a bridge si gioca in coppia (non lo sapevate?),
è necessario presentarsi in due al momento dell’ iscrizione al  corso?

R: No, assolutamente no! Anzi, a dire il vero, è evidente che la maggior parte di coloro che si iscrivono al Corso (così come coloro che si iscrivono a un corso di alpinismo, di fotografia o di spadone medioevale) sono mossi dall’interesse verso l’attività specifica ma anche dal desiderio di costruire nuove amicizie.
Di conseguenza, pur essendoci normalmente tra gli iscritti diverse graditissime coppie precostituite (amici, colleghi, coniugi, ecc) la maggior parte dei partecipanti si presenta singolarmente (a dirla tutta, la nostra Scuola è anche corresponsabile di un certo numero di fidanzamenti e matrimoni e di qualche baby futuro bridgista, ma questo è un altro discorso...).

D: Sono previste età minime o massime per la partecipazione?
R: No, i nostri Corsi sono aperti a giovani e a meno giovani, in pratica a tutte le età. Per chi fosse interessato ai record, il nostro allievo più giovane aveva 11 anni (in questi casi è richiesto l’accompagnamento da parte di un genitore partecipante al corso) e la più anziana 93. Naturalmente, nei corsi serali l’età media è più bassa e in quelli pomeridiani (frequentati anche da aspiranti bridgisti in pensione) un po’ più elevata.

D: E' vero che per giocare a Bridge è necessario avere una buona memoria?
R: No, assolutamente no. La memoria necessaria nel Bridge (e, in generale, in tutti i giochi di carte) è la memoria cosiddetta VISIVA, che si sviluppa automaticamente man mano che cresce la nostra conoscenza tecnica e , conseguentemente, la nostra attenzione alle carte giocate.

D: E' vero che per giocare bene a Bridge è necessario essere molto intelligenti?
R: Questa domanda, purtroppo frequente, mi risulta sempre fastidiosa! Comunque, vediamo di parlare un po’ di questa famosa “intelligenza”.
L'intelligenza è, secondo la psicologia, semplicemente l'insieme di funzioni conoscitive, adattative e immaginative, generate dalla attività cerebrale dell'"uomo. È anche definibile come la capacità di comprendere la realtà, le idee e il linguaggio. Qualcuno pensa che tutto ciò possa prescindere dalla minore o maggiore propensione e capacità di adattamento (la cosiddetta “predisposizione”) verso una determinata attività? E qualcuno ancora pensa che questo possa essere collegato al concetto positivo assoluto che, nel linguaggio comune, viene associato alla parola “intelligenza”? Siamo seri, la realtà è molto più semplice:chi raggiunge nel bridge (o in altre discipline) i livelli tecnici più alti, è semplicemente “più portato di altri” verso questa disciplina e non certo più intelligente in senso assoluto.

D: Ma riuscirò ad imparare anche iniziando alla mia età?
R: Ovviamente la gioventù aiuta in qualsiasi attività, sia fisica che mentale, per cui difficilmente cominciando a 70 anni si riuscirà ad arrivare a giocare in Nazionale. Ma visto che l’obiettivo è quello di impadronirsi di un gioco in grado di produrre divertimento e soddisfazione quale che sia il livello tecnico raggiunto (poche attività possono vantare altrettante certezze) non ci possono, evidentemente, essere problemi di sorta.

D: Quanti sono, di solito, i partecipanti ad un singolo Corso? E ci sono piu’ uomini o piu’ donne?
R: La risposta, naturalmente, può solo essere “dipende”. Diciamo che, in media, si può pensare a una trentina di persone, anche se non di rado si superano i 40 partecipanti. Per quanto riguarda il sesso, mediamente, fifty/fifty.

D: Se si perde una lezione, che succede?
R: Niente di particolare. Semplicemente cerchiamo di recuperarla. Intanto, chi è iscritto a uno dei due corsi (pomeridiano e serale) ha la massima libertà di frequentarli entrambi e ciò è spesso sufficiente per riuscire a recuperare la lezione persa. Quando ciò non fosse possibile si potrà comunque utilizzare il Manuale. Qualora la lettura della lezione sul Manuale non risultasse ancora sufficiente, si cercherà di recuperarla direttamente, magari vedendosi alla lezione successiva mezz’ora prima rispetto all’orario di inizio.

D: Alla fine del Corso bisogna iscriversi al Circolo? Come si fa per venire a giocare?
R: No, non bisogna iscriversi a nessun Circolo. Al termine del Corso gli Allievi, indipendentemente dal fatto che continuino o meno a frequentare i Corsi successivi, possono innanzitutto partecipare ai nostri Tornei a loro riservati. Qualora poi desiderino giocare tra di loro possono frequentare la nostra Sede, previo pagamento di un modesto ticket al Locale che ci ospita (Squash Club).
Durante il Corso, invece, sono previsti spazi gratuiti per le esercitazioni degli Allievi (gli spazi di gioco concordati a cui si accennava precedentemente), in diversi giorni della settimana.

D: Se per caso io diventassi “molto bravo”, che cosa ne farete di me?
R: La Scuola è il vero “motore” del Gruppo Sportivo GSD LIGURIABRIDGE, i cui Soci (non più Allievi) partecipano ai vari Campionati nelle varie serie di competenza. Una volta terminato l’intero percorso”scolastico” potrai, se vorrai, fare parte anche tu del nostro Gruppo Agonistico.

D: Sono tentato di iscrivermi ma sono un po’ titubante. Posso provare una o due lezioni e poi decidere? (altra domanda gettonatissima)
R: No, ovviamente no. Per diversi buoni motivi. Intanto, perché (come abbiamo spiegato precedentemente) la Didattica Federale prevede di partire da un modello molto elementare e via via aggiungere tasselli, per cui le prime lezioni non sono affatto significative e, anzi, otterrebbero facilmente l’effetto di allontanare molte persone, che troverebbero il gioco “troppo semplice” e “nettamente al di sotto delle aspettative”.
Inoltre, visto che tale possibilità dovrebbe ovviamente essere offerta a tutti, otterremmo come risultato la presenza, alle prime lezioni, di decine di curiosi (ma proprio solo curiosi!!) che renderebbero impossibile il regolare svolgimento del corso, con effetti deleteri nei riguardi di chi è invece realmente interessato.
D’altronde, l’investimento richiesto è talmente modesto da non far pensare alla necessità di particolari “cautele”. Nell’improbabilissimo caso (ma proprio improbabile) che il Bridge non dovesse “rapirti”, avrai comunque arricchito il tuo bagaglio di conoscenze e avrai comunque trascorso in buona compagnia otto piacevoli pomeriggi o serate.

D: Allora, se decido, cosa devo fare per iscrivermi?
R: Puoi venire a trovarci in Sede, negli orari previsti, compilare una scheda e versare la quota di iscrizione
Naturalmente, sempre negli orari previsti, puoi venire a trovarci, senza nessun impegno, anche solo per ulteriori informazioni, per conoscerci personalmente e per vedere i locali in cui operiamo.

D: Fino a quando mi posso iscrivere?
R: Fino al giorno precedente l’inizio del Corso. Eccezionalmente puoi anche iscriverti direttamente alla prima lezione . In tal caso è comunque necessaria la tua prenotazione telefonica e dovrai presentarti alla prima lezione con un certo anticipo sull’orario previsto, in modo da avere il tempo per sbrigare le necessarie formalità.
Sia per le iscrizioni che per le richieste di informazioni è possibile concordare telefonicamente appuntamenti in orari diversi da quelli previsti.

 

Per informazioni, prenotazioni e iscrizioni,
potete contattarci
:

a partire dal 18 settembre 2017
dal Lunedì al Venerdì


PRESSO LO SQUASH CLUB - C.so Italia, 7A
Tel: 010 - 362.37.18

SEMPRE

dalle 11,00 alle 20,30

TELEFONICAMENTE al numero:
338 917.90.20 (Aldo Poggio)

SEMPRE, TRAMITE E-MAIL: info@liguriabridge.it

 


  Home E-mail: info@liguriabridge.it Torna su